Come pianificare la spesa alimentare “intelligente”

Come pianificare la spesa alimentare “intelligente”

4 Marzo 2020 Senza categoria 0

Ecco 5 spunti di saggezza quotidiana per aiutarti nel risparmio e nella corretta gestione delle tue finanze domestiche.

1. Borse per la spesa.

Avete mai provato a fare una stima di quanti soldi extra avete inesorabilmente dirottato sull’acquisto dei sacchetti quando siete alla cassa?
Un ottima abitudine è quella di tenere
le borse per la spesa sempre in macchina.
Si stima che mensilmente possiamo arrivare a risparmiare intorno ai 7€ solamente smettendo di acquistare i sacchetti di plastica.



“La pianificazione è oro, ed è la prima regola per qualsiasi business.
Applicarla con intelligenza nelle piccole azioni quotidiane può far risparmiare tempo prezioso e denaro alla nostra famiglia”.



2. Pianifica i pasti della settimana.

Decidete con anticipo quali saranno per la settimana i pasti della giornata e i relativi orari.
Oltre a sensibilizzarci ad una routine più funzionale e a seguire la dieta che ci eravamo prefissati, tenere un calendario alimentare è utile a monitorare le nostre uscite di denaro perché sapremo quale sarà l’entità della nostra spesa settimanale.

Un altro beneficio potrebbe essere quello di limitare gli “sgarri” alimentari (e quindi di spese extra impreviste) e di tenere più acceso il focus sul nostro benessere e fabbisogno alimentare.

Una volta coltivata e stabilizzata l’abitudine, potete stilare mensilmente una lista di quelli che sono i vostri consumi da un punto di vista qualitativo: individuato il fabbisogno, sarà più semplice cogliere le occasioni derivanti dalle offerte e promozioni.

Decidere di pianificare la settimana assieme alla famiglia potrebbe essere un’ottima opportunità per sensibilizzare ogni membro ad avere uno spirito cooperativo nella gestione delle finanze e del benessere della propria casa.

3. I prodotti costano circa 35% in meno se non hanno la confezione.

Eravate consci del fatto che i prodotti di marca o che normalmente acquistiamo hanno un costo del + 35% solo per essere stati confezionati?

 

Prodotti come i legumi, il riso, i cereali come farro, avena, orzo, miglio si possono trovare sfusi.

4. Evita di fare la spesa se sei di corsa o hai fame!

Alcuni studi affermano che un acquirente è spinto a spendere più del dovuto quando sottoposto a due tipi di pressioni emotive: la fretta e il senso di fame!
Tutto questo perché in queste due condizioni la mente umana è spinta a compiere scelte meno razionali e più impulsive, con l’evidente conseguenza di attingere troppo spesso al
portafogli per ottenere sfizi momentanei e frivoli.

5. La verdura del mercato di paese.

Secondo recenti sondaggi, acquistare gli ortaggi al mercato rionale è ancora la via più conveniente rispetto a farlo nei grandi magazzini.
Se nel vostro comune sono presenti
piccoli coltivatori o gruppi di acquisto solidale è consigliabile fare la spesa presso questi esercenti.
Non solo i costi sono ridotti, ma si è certi di portare sulla tavola solo i prodotti di stagione e soprattutto di origine nota.

La forza di volontà premia sempre, specialmente se la si mescola al buon senso.

 

Solamente con queste poche, piccole e intelligenti abitudini riuscirete a risparmiare sulla spesa alimentare senza rinunciare troppo: Sta tutto nell’iniziare e familiarizzare col metodo, come quando avete imparato ad andare in bicicletta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *